Edicola Imperiali

Edicola Imperiali


Edicola Imperiali

Scheda

Denominazione:
Edicola Imperiali
Posizione:
Necropoli, 14
Autore:
Aldo Scala (architetto)
Data esecuzione:
1927

Situata nella Necropoli, poco distante dall’Ossario Centrale, l’edicola Imperiali è uno degli esempi più evidenti di architettura funeraria d’ispirazione egizia presenti al Monumentale. L’architettura, realizzata in marmo di Botticino, è caratterizzata da geometrie nette e semplici, che traducono in stile moderno la struttura di un tempio dell’Antico Egitto. La facciata è decorata da motivi grafici e dominata dalla presenza di una sfinge che, situata alla sommità dell’edicola, con sguardo serafico e solenne, incarna l’enigma dell’esistenza e spinge ad interrogarsi sul destino e sulla natura dell’uomo. La sfinge è inoltre un simbolo associato al tema del passaggio tra la vita e la morte in qualità di guardiana delle soglie trascendentali e incarna l’idea della caducità della vita terrena. All’edicola si accede attraverso un cancello in bronzo decorato con foglie di papiro, ulteriore richiamo all’Antico Egitto.

La sepoltura è stata realizzata per Guglielmo Imperiali e le iscrizioni dedicate a lui e agli altri membri della famiglia che vi riposano sono poste ai lati della struttura, incise su due grandi libri aperti.

Il progetto architettonico è a firma di Aldo Scala, che sceglie per l’edicola Imperiali uno stile neo-egizio, molto comune nell’architettura e nella scultura funeraria, arricchito però da elementi più moderni, affini al gusto degli anni Venti e ispirati agli stilemi dell’Art Dèco, molto in voga all’epoca.

 

S.C.

Media Gallery

Edicola Imperiali
Edicola Imperiali
Edicola Imperiali (particolare)
Edicola Imperiali (particolare)
Edicola Imperiali (particolare)
Edicola Imperiali (particolare)
Edicola Imperiali (particolare)
Edicola Imperiali (particolare)