Monumento Samuele

Monumento Samuele


Monumento Samuele

Scheda

Denominazione:
Monumento Samuele
Posizione:
Riparto EF Esterno Ponente, spazio 13
Autore:
Tonino Grassi (scultore)
Data esecuzione:
1967

Alla sinistra del Riparto Acattolici, in uno dei settori più esterni del Cimitero Monumentale, si può osservare il monumento funebre dedicato alla nuotatrice italiana Daniela Samuele. La statua è poggiata su un basamento in granito sul quale sono scolpiti i 5 Cerchi Olimpici, simbolo per antonomasia dello sport. La figura della giovane atleta, realizzata in bronzo, è caratterizzata da linee sinuose e appare come “un delfino che sta per tuffarsi nella prima corsia”, citando le parole del cantautore Alberto Micci che le dedicò un brano dal titolo Cara Daniela.

Daniela Samuele (1948-1966), era considerata una delle giovani promesse del nuoto italiano, in particolare nel misto e nel delfino. L’azzurra, studentessa di liceo artistico non ancora diciottenne, ebbe la sfortuna di trovarsi a bordo dell’aereo che precipitò, in fase d’atterraggio, all’aeroporto di Brema la sera del 28 gennaio 1966. Con lei perirono quarantuno passeggeri e quattro membri dell’equipaggio.

In quel tragico frangente, sul volo Lufthansa 005 partito da Francoforte, era presente una selezione di sette componenti della nazionale italiana di nuoto, compagni di squadra della ragazza, accompagnati dal loro allenatore e da un giornalista della Rai. Il gruppo azzurro era diretto a Brema per un prestigioso meeting sportivo internazionale. A causa di un errore nella manovra di atterraggio e delle condizioni avverse di visibilità, l’apparecchio si schiantò sulla pista. L’incidente di Brema richiama il triste ricordo della tragedia di Superga, datata 4 maggio 1949, che vide coinvolta una delle squadre di calcio più rappresentative di tutti i tempi, il Grande Torino.

La “Coppa Caduti di Brema”, uno dei più competitivi appuntamenti del nuoto italiano, rende omaggio alle vittime del disastro. A Daniela Samuele sono state intitolate due piscine, una comunale a Milano e una scolastica a Bolzano.

L’autore del Monumento è lo scultore reggiano Tonino Grassi (1913-1999). Affascinato sin da ragazzo dall’idea di modellare la materia per creare qualcosa di nuovo, frequentò la “Regia Scuola di Disegno per Operai”.  Successivamente perfezionò il suo stile, divenendo uno scultore affermato, attivo soprattutto nella città di origine. Molte delle sue opere sono conservate in collezioni private, anche se non mancano contributi in luoghi pubblici a Reggio Emilia e dintorni, nonché a livello nazionale. Il Monumento Samuele è la sua unica opera presente al Cimitero Monumentale.

 

C.Z.

Media Gallery

Monumento Samuele (particolare)
Monumento Samuele (particolare)
Monumento Samuele (particolare)
Monumento Samuele (particolare)
Monumento Samuele (particolare)
Monumento Samuele (particolare)