Monumento Suvini

Monumento Suvini


Monumento Suvini

Scheda

Denominazione:
Monumento Suvini
Posizione:
Riparto VIII, n. 240-244
Autore:
Eugenio Bellosio (scultore)
Data esecuzione:
1910

Al limitare del Riparto VIII, affacciato sul rialzato B di Levante, si trova il Monumento funebre della famiglia Suvini. L’opera, un bassorilievo in bronzo inserito in una cornice in granito d’Anzola, raffigura il trionfo degli angeli sulla Morte. In questa iconografia dell’Apocalisse, la Morte viene raffigurata con sembianze scheletriche mentre, incappucciata, si allontana in sella a un cavallo. In questa frenetica fuga smarrisce la sua falce, visibile al centro dell’opera. Sul monumento campeggia la frase “ubi est mors victoria tua” iscritta nel granito, citazione tratta dalla prima lettera di Paolo ai Corinzi, che si traduce con “dov'è, o morte, la tua vittoria?”.

Sui lati si possono notare le corone di fiori, segno di riconoscenza ai defunti. Alla base del monumento, in ricordo dell’industriale Emilio Suvini ( - 1909), una sua foto incorniciata da un’elaborata composizione bronzea.

Eugenio Bellosio (1847 – 1927), scultore milanese, si specializzò nel settore funerario, collaborando con i marmisti del Laboratorio Artistico P. Malnati e Figlio. Riposa all’interno del Cimitero Monumentale (Rialzato A di Levante, giardino 584).

 

A.U.

Media Gallery

Monumento Suvini (particolare)
Monumento Suvini (particolare)
Monumento Suvini (particolare)
Monumento Suvini (particolare)
Monumento Suvini (particolare)
Monumento Suvini (particolare)