I volti della Morte

I volti della Morte

William Shakespeare (1564-1616), nell'Amleto, scrive: “È legge di natura (…) che ciò che vive deve pur morire, dal mortale passando all’immortale. (…) Non esiste nulla di buono o cattivo in sé, è il pensiero che lo rende tale”. Sebbene la morte sia un evento ineluttabile della vita umana, spesso le si associa un’accezione negativa poiché simbolo assoluto della paura dell’ignoto. Attraverso l’arte funeraria, scultori e architetti hanno provato a rappresentare questo passaggio significativo attraverso immagini, metafore e personaggi che consentissero all’opera di divenire punto di mediazione e ricongiungimento fra vivi e defunti.

La morte può assumere le sembianze voluttuose di un angelo, il cui abbraccio conduce oltre la soglia della vita, come nel Monumento Carcano di Bregnano, oppure può divenire allegoricamente Kronos, dio del tempo nella mitologia greca che presiede alla durata della vita umana, come nell’Edicola Rossi o nel Monumento Rancati Sormani.

Nell’Edicola Izar, la rappresentazione realistica della morte dei due giovani fratelli è accompagnata dalla figura della Fede che li consola e li veglia.

Una delle immagini più ricorrenti è, naturalmente, quella del teschio: velato dalla Vita come nel Monumento Celli, elemento di riflessione e meditazione, come nel Monumento Rolandi, o cavaliere dell’Apocalisse sconfitto dagli angeli come nel Monumento Suvini.

All’interno del Cimitero, gli osservatori più attenti avranno modo di individuare i molti altri volti della morte che sono stati, di volta in volta, scelti per commemorare e onorare i defunti, consolare i vivi ed esorcizzare l’ancestrale paura di ciò che non si conosce.

 

A.U.

Itinerario

Mappa Percorso Lungo
  • 1

    Monumento Volonté-Vezzoli - Galleria CD ponente superiore, nicchia 162

    scultore: Emilio Quadrelli, anno: 1889

     

  • 2

    Monumento Carcano di Bregnano - Galleria CD ponente superiore, nicchia 162

    architetto: Cesare Nava, scultore: Antonio Carminati, anno: 1904 

  • 3

    Monumento Zaira Brivio - Riparto I, n. 197

    scultore: Alfredo Sassi, anno: 1893

  • 4

    Edicola Izar -  Riparto IV, spazio 86

    scultore: Felice Bialetti, anno: 1904

  • 5

    Monumento Rancati Sormani - Riparto III, n. 31-33

    scultore: Antonio Argenti, anno: 1898

  • 6

    Monumento Quarti - Riparto VII, spazio 19

    scultore: Tarciso Pogliani, anno: 1931

  • 7

    Edicola Rossi - Riparto VII, spazio 173

    scultore: Antonio Bezzola, anno: 1887

  • 8

    Monumento Suvini - Riparto VIII, n. 240-244

    scultore: Eugenio Bellosio, anno: 1910

  • 9

    Monumento Frontini - Rialzato A di levante, n. 254-255

    scultore: Tullio Brianzi, anno: 1908

  • 10

    Monumento Rolandi - Rialzato A di levante, n. 8-9

    scultore: Luigi Panzieri, anno: 1909

  • 11

    Monumento Celli - Riparto XII, n. 391-393

    scultore: Emilio Agnati, anno: 1911

Mappa Percorso Breve
  • 3

    Monumento Zaira Brivio - Riparto I, n. 197

    scultore: Alfredo Sassi, anno: 1893

  • 4

    Edicola Izar -  Riparto IV, spazio 86

    scultore: Felice Bialetti, anno: 1904

  • 8

    Monumento Suvini - Riparto VIII, n. 240-244

    scultore: Eugenio Bellosio, anno: 1910

  • 9

    Monumento Frontini - Rialzato A di levante, n. 254-255

    scultore: Tullio Brianzi, anno: 1908

  • 10

    Monumento Rolandi - Rialzato A di levante, n. 8-9

    scultore: Luigi Panzieri, anno: 1909

Media Gallery

1. Monumento Volonté Vezzoli
1. Monumento Volonté Vezzoli
1. Monumento Volonté Vezzoli (particolare)
1. Monumento Volonté Vezzoli (particolare)
1. Monumento Volonté Vezzoli (particolare)
1. Monumento Volonté Vezzoli (particolare)
2. Monumento Carcano di Bregnano
2. Monumento Carcano di Bregnano
2. Monumento Carcano di Bregnano (particolare)
2. Monumento Carcano di Bregnano (particolare)
3. Monumento Brivio
3. Monumento Brivio
3. Monumento Brivio (particolare)
3. Monumento Brivio (particolare)
3. Monumento Brivio (particolare)
3. Monumento Brivio (particolare)
3. Monumento Brivio (particolare)
3. Monumento Brivio (particolare)
4. Edicola Izar
4. Edicola Izar
4. Edicola Izar (particolare)
4. Edicola Izar (particolare)
4. Edicola Izar (particolare)
4. Edicola Izar (particolare)
5. Monumento Rancati
5. Monumento Rancati
5. Monumento Rancati (particolare)
5. Monumento Rancati (particolare)
5. Monumento Rancati (particolare)
5. Monumento Rancati (particolare)
6. Monumento Quarti
6. Monumento Quarti
6. Monumento Quarti (particolare)
6. Monumento Quarti (particolare)
6. Monumento Quarti (particolare)
6. Monumento Quarti (particolare)
7. Edicola Rossi
7. Edicola Rossi
7. Edicola Rossi (particolare)
7. Edicola Rossi (particolare)
7. Edicola Rossi (particolare)
7. Edicola Rossi (particolare)
8. Monumento Suvini
8. Monumento Suvini
8. Monumento Suvini (particolare)
8. Monumento Suvini (particolare)
8. Monumento Suvini (particolare)
8. Monumento Suvini (particolare)
8. Monumento Suvini (particolare)
8. Monumento Suvini (particolare)
9. Monumento Frontini
9. Monumento Frontini
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
9. Monumento Frontini (particolare)
10. Monumento Rolandi
10. Monumento Rolandi
10. Monumento Rolandi (particolare)
10. Monumento Rolandi (particolare)
10. Monumento Rolandi (particolare)
10. Monumento Rolandi (particolare)
10. Monumento Rolandi (particolare)
10. Monumento Rolandi (particolare)
11. Monumento Celli
11. Monumento Celli
11. Monumento Celli (particolare)
11. Monumento Celli (particolare)