Monumento Mariani

Monumento Mariani


Monumento Mariani

Scheda

Denominazione:
Monumento Mariani
Posizione:
Riparto VII, spazio 111
Autore:
Ernesto Bazzaro (scultore)
Data esecuzione:
1926

Il monumento Mariani è una delle ultime opere eseguite dallo scultore Ernesto Bazzaro al Cimitero Monumentale di Milano.

Il gruppo scultoreo, realizzato nel 1926 in un’unica fusione in bronzo, si erge sopra ad un basamento in marmo beola di Domodossola. L’opera raffigura un giovane cantore nudo che regge in mano un cartiglio. L’adolescente si erge sopra ad una base imponente il cui decoro a bassorilievo ritrae il defunto accompagnato dai titoli delle opere interpretate. È ben visibile anche la firma dello scultore Bazzaro.  Quattro figurette femminili musicanti poste agli angoli alleggeriscono la composizione.

Carlo Mariani (1859 - 1926) è stato un tenore e interprete verdiano e wagneriano. Così lo descrive l’epigrafe posta su un lato del monumento: “Tenore – Architetto/ seppe la/ “Fatica senza Fatica”. “Fatica senza fatica” è un motto di Gabriele d’Annunzio tratto da un’antica espressione toscana e che suggerisce che il lavoro svolto con passione non è faticoso.

Ernesto Bazzaro (1859-1937) studiò all'Accademia di Brera e fu seguace dello scapigliato Giuseppe Grandi. Le sue opere a Milano sono numerose, come ad esempio il monumento a Felice Cavallotti, ed è cospicua anche la sua produzione al Cimitero Monumentale. Si ricordano i monumenti Romussi e Rigamonti e l’edicola Squadrelli.

Media Gallery

Monumento Mariani (particolare)
Monumento Mariani (particolare)