Edicola Bolgé

Edicola Bolgé


Edicola Bolgé

Scheda

Denominazione:
Edicola Bolgé
Posizione:
Riparto VI, spazio 131
Autore:
Oreste Labò e Felice Bialetti (scultori)
Data esecuzione:
1912

In posizione centrale, sul viale principale, spicca l’edicola della famiglia Bolgé, titolare dell’ omonimo “premiato stabilimento di pilatura e brillatura del riso”, con sede a Milano già dai primi anni Ottanta dell’Ottocento.

L’edicola è costruita in sarizzo ghiandone di Antigorio, materiale molto resistente agli agenti atmosferici e presenta, alle quattro estremità superiori, altrettante sculture di angeli raffigurate in preghiera, inginocchiate e con le mani congiunte.
Questa semplice, ma imponente struttura (larga 4,35 m, profonda 5,15 m e alta 6 m) fa da cornice al gruppo scultoreo in bronzo eseguito dallo scultore Felice Bialetti in stile verista, dettagliatamente modellato nei particolari e preesistente alla costruzione dell'edicola. Sullo sfondo, con la tecnica dello stiacciato, è rappresentato un paesaggio dal quale emergono, in lontananza, un paese, le colline e un campo, mentre in altorilievo sono modellate le figure di una contadina e di un contadino e, in primo piano, un mietitore scolpito nell'atto di legare le spighe in covoni, dopo averle falciate a mano.
Sulla lato frontale dell’edicola, sopra la griglia d’aerazione della cripta soggiacente, è stata posta nel 1916 una targa in bronzo eseguita dai fonditori Vecchi e Carnelli, con la dedica: “Le salme dei coniugi Cav. Carlo Bolgé e Carolina Nasoni per riverente consenso dei figli vennero qui riunite.”

Oreste Labò (1865-1929), originario di Piacenza dove gli è stata anche intitolata una via, si è formato all'Accademia di Brera e nella sua produzione artistica ha spesso sapientemente integrato le linee architettoniche con quelle scultoree.
Felice Bialetti (1869-1906), nato a Mede, ha studiato scultura a Torino e Milano. Molte delle sue opere presentano caratteri Liberty, o trattano tematiche sociali. Sempre di Bialetti, al Monumentale, si segnala il monumento Izar, datato 1903, al Riparto IV, spazio 8.

 

Media Gallery

Edicola Bolgé (particolare)
Edicola Bolgé (particolare)
Edicola Bolgé (particolare)
Edicola Bolgé (particolare)