Il grande e il piccolo schermo

Il grande e il piccolo schermo

Il percorso vuole rendere omaggio e ricordare i personaggi illustri che, grazie ad un grande talento innato, alla determinazione e ad un costante lavoro, hanno reso la storia cinematografica e televisiva italiana così ricca e varia come la conosciamo oggi.

Il cinema è approdato in Italia pochi mesi dopo la prima proiezione pubblica dei fratelli Lumière e, anno dopo anno, è diventato sempre più ricco di generi, di capolavori e di professionalità indiscusse. Nella penisola, la cosiddetta “settima arte”, ha generato registi e attori riconosciuti in tutto il mondo.

Questo itinerario vi porterà alla scoperta di alcune di queste figure che al Monumentale hanno trovato riposo e memoria.

Fra queste il grande attore e umorista Gino Bramieri (1928-1996) che ha trasmesso la sua passione per il cinema al figlio Cesare e il suo amico e collega Walter Annichiarico - detto Walter Chiari (1924-1991). Entrambi sono riusciti a valorizzare e promuovere ruoli comici, sia in televisione che al cinema.

Incontrerete l’indiscusso talento dell’attrice Valentina Cortese (1923-2019), considerata una delle ultime dive del cinema e del teatro italiano che sapeva emozionare in ogni suo ruolo. Risultato ragguardevole, considerando che ha preso parte, nella sua carriera, ad oltre 100 film.

Di altrettanta importanza sono quelle figure che hanno reso possibile il successo del cinema italiano lavorando dall'altro lato della camera da presa. Come per esempio il produttore cinematografico Angelo Rizzoli (1889-1970). Tra i suoi film più noti “La dolce vita”, diretto da Federico Fellini nel 1960 e, sempre del medesimo regista, “Giulietta degli spiriti” - primo lungometraggio a colori del regista riminese – datato 1965 e candidato come premio Oscar per la migliore scenografia e i migliori costumi.

Oppure la stilista italiana - Elvira Leonardi Bouyeure, detta Biki (1906-1999) – che nel Novecento vestì icone del cinema e della società come Brigitte Bardot e Sophia Loren. È creato da lei l’abito nero indossato da Jeanne Moreau nel film del 1961, “La notte”, di Michelangelo Antonioni.

La grande passione, il talento e la preziosa eredità che ci hanno trasmesso e consegnato questi personaggi sono inestimabili e costituiscono un lascito di grande valore anche dopo la loro scomparsa.

 

I.M.

Itinerario

Mappa Percorso Lungo
  • 1

    Lapide Walter Valdi - Famedio, ricordato
    autore: -

  • 2

    Lapide Giuseppina Angela Volonghi, 1991 - Edicola F levante superiore, Nicchia D, spazio 58
    autore: -

  • 3

    Sarcofago Gino Bramieri, 1996 - Gall.OP superiore, terrazze di levante, 1 sarcofago a sinistra
    autore: -

  • 4

    Monumento Ruggero Ruggeri, 1927 - Circondate di levante, spazio 228 A
    scultore: Francesco Messina

  • 5

    Edicola Del Duca, 1954 - Riparto XIV, spazio 431A
    scultore: Francesco Messina

  • 6

    Edicola Rizzoli, 1952-1953 - Riparto XVII, spazio Z
    architetti: Achille e Pier Giacomo Castiglioni, scultore: Giannino Castiglioni

  • 7

    Monumento Edoardo Ferravilla, 1917 - Riparto X, spazio 207-210
    scultore: Donato Barcaglia

  • 8

    Monumento Elvira Leonardi Bouyeure, 1977-1978 - Riparto VI, spazio 192
    architetti: Enrico Panzeri e Luigi Maria Caneva

  • 9

    Valentina Cortese, 1992-1994 - Riparto VI, spazio 146 (Edicola De Angeli)
    autore: Antonio Fontana

  • 10

    Walter Chiari (Annichiarico), 1928-1930 - Riparto V, spazio 83 (Civico Mausoleo Palanti)
    architetto: Mario Palanti

Mappa Percorso Breve
  • 1

    Lapide Walter Valdi - Famedio, ricordato
    autore: -

  • 2

    Lapide Giuseppina Angela Volonghi, 1991 - Edicola F levante superiore, Nicchia D, spazio 58
    autore: -

  • 8

    Monumento Elvira Leonardi Bouyeure, 1977-1978 - Riparto VI, spazio 192
    architetti: Enrico Panzeri e Luigi Maria Caneva

  • 9

    Valentina Cortese, 1992-1994 - Riparto VI, spazio 146 (Edicola De Angeli)
    autore: Antonio Fontana

  • 10

    Walter Chiari (Annichiarico), 1928-1930 - Riparto V, spazio 83 (Civico Mausoleo Palanti)
    architetto: Mario Palanti

Media Gallery

1. Lapide Walter Valdi
1. Lapide Walter Valdi
2. Lapide Giuseppina Angela Volonghi
2. Lapide Giuseppina Angela Volonghi
3. Sarcofago Gino Bramieri
3. Sarcofago Gino Bramieri
4. Monumento Ruggero Ruggeri
4. Monumento Ruggero Ruggeri
4. Monumento Ruggero Ruggeri (particolare)
4. Monumento Ruggero Ruggeri (particolare)
5. Edicola Del Duca
5. Edicola Del Duca
5. Edicola Del Duca (particolare)
5. Edicola Del Duca (particolare)
5. Edicola Del Duca (particolare)
5. Edicola Del Duca (particolare)
6. Edicola Rizzoli
6. Edicola Rizzoli
7. Monumento Edoardo Ferravilla
7. Monumento Edoardo Ferravilla
7. Monumento Edoardo Ferravilla (particolare)
7. Monumento Edoardo Ferravilla (particolare)
8. Monumento Elvira Leonardi Bouyeure
8. Monumento Elvira Leonardi Bouyeure
9. Edicola De Angeli
9. Edicola De Angeli
10. Civico Mausoleo Palanti
10. Civico Mausoleo Palanti