Liberty

Liberty

Uno stile per la Milano moderna

In una metropoli percorsa dai bagliori elettrici della modernità e segnata parimenti da mutate condizioni economico-sociali, lo stile liberty seppe interpretare le ambizioni ed il gusto della nuova classe dirigente. Un fenomeno culturale estremamente sfaccettato che – oscillando fra il decorativismo d'ispirazione floreale e il linearismo astratto di "una sferza fendente l’aria” (cfr. L. Beltrami) – giunse perfino a contaminare il paesaggio cimiteriale, trasformando la “piccola città” del Maciachini in un vero e proprio scrigno per questa tendenza. Quello proposto vuole essere un breve itinerario fra le testimonianze più rappresentative della temperie fin de siècle: autentici capolavori capaci di sedurre l’occhio e l'anima con la loro raffinatezza.

Itinerario

Mappa Percorso Lungo
  • 1

    Monumento Elisi - terrazzo BC ponente superiore, nicchia 8
    scultore: Francesco Penna, anno 1916

  • 2

    Monumento Lalletta Maga Mambroni - riparto I, spazio 221
    scultore: Cesare Ravasco, anno 1909-1910

  • 3

    Edicola Reyna - riparto II, spazio 190
    scultore: Roberto Greter, anno 1907-1909

  • 4

    Monumento Bosisio - riparto III, spazio 30-34
    scultore: Domenico Ghidoni, anno 1899

  • 5

    Edicola Origgi - riparto XI, spazio 227
    architetto: Giuseppe Boni, scultore: Orazio Grossoni, anno 1904-1905

  • 6

    Edicola Giudici - riparto VII, spazio 190
    architetto: Paolo Mezzanotte, anno 1905

  • 7

    Edicola Gaetano Casati - riparto VI, spazio 142
    architetto: Gaetano Moretti, scultore: Antonio Carminati, anno 1900-1901

  • 8

    Edicola Pinardi - riparto V, spazio 92
    architetto: Ulisse Stacchini, anno 1903-1905

  • 9

    Monumento Baj Macario - emiciclo ponente, spazio 78-79
    scultore: Eugenio Pellini, anno 1894

  • 10

    Edicola Bonelli (già Riboni) - riparto IV, spazio 82
    scultore: Michele Vedani, anno 1907

Mappa Percorso Breve
  • 1

    Monumento Elisi - terrazzo BC ponente superiore, nicchia 8
    scultore: Francesco Penna, anno 1916

  • 2

    Monumento Lalletta Maga Mambroni - riparto I, spazio 221
    scultore: Cesare Ravasco, anno 1909-1910

  • 8

    Edicola Pinardi - riparto V, spazio 92
    architetto: Ulisse Stacchini, anno 1903-1905

  • 9

    Monumento Baj Macario - emiciclo ponente, spazio 78-79
    scultore: Eugenio Pellini, anno 1894

  • 10

    Edicola Bonelli (già Riboni) - riparto IV, spazio 82
    scultore: Michele Vedani, anno 1907

Media Gallery

1. Monumento Elisi
1. Monumento Elisi
1. Monumento Elisi (particolare)
1. Monumento Elisi (particolare)
2. Monumento Lalletta Maga Mambroni
2. Monumento Lalletta Maga Mambroni
3. Edicola Reyna
3. Edicola Reyna
3. Edicola Reyna (particolare)
3. Edicola Reyna (particolare)
4. Monumento Bosisio
4. Monumento Bosisio
4. Monumento Bosisio (particolare)
4. Monumento Bosisio (particolare)
5. Edicola Origgi
5. Edicola Origgi
6. Edicola Giudici
6. Edicola Giudici
7. Edicola Gaetano Casati
7. Edicola Gaetano Casati
7. Edicola Gaetano Casati (particolare)
7. Edicola Gaetano Casati (particolare)
7. Edicola Gaetano Casati (particolare)
7. Edicola Gaetano Casati (particolare)
8. Edicola Pinardi
8. Edicola Pinardi
9. Monumento Baj Macario
9. Monumento Baj Macario
10. Edicola Bonelli
10. Edicola Bonelli
10. Edicola Bonelli (particolare)
10. Edicola Bonelli (particolare)
10. Edicola Bonelli (particolare)
10. Edicola Bonelli (particolare)