Giannino Castiglioni, l'arte del fare

Giannino Castiglioni, l'arte del fare

“Lo chiamavo “il nonno” e non “il nonno Giannino” perché era il mio unico nonno, non avendo mai conosciuto quello materno, morto molto giovane. Era un personaggio speciale, lavorava instancabilmente, ancora ultraottantenne, dalle otto di mattina fino alle sette di sera, anche il sabato, spesso la domenica, vacanze comprese […]”.

Dalle tenere parole del nipote, Piero Castiglioni, si può dedurre il lungo percorso terreno ed artistico dello scultore meneghino Giannino Castiglioni (1884-1971). Parlava solo il dialetto milanese e quando doveva spostarsi in Italia era molto fiero di affidare ai nipoti la responsabilità della traduzione.

Instancabile artefice ed autore di innumerevoli monumenti pubblici, si annoverano, tra i suoi progetti, il grande Sacrario Militare di Redipuglia (aperto nel 1938), l’apparato scultoreo del Sacrario ai Caduti del Monte Grappa (1935) ed il Sacrario militare di Caporetto (1938). Si ricordano, a Milano, i grandi medaglioni che decorano la Stazione Centrale (1931), la fontana di San Francesco in piazza Sant’Angelo (1927), l’importante commissione ricevuta per la realizzazione della seconda porta del Duomo (1950) con le Storie di Sant’Ambrogio e il monumento ai caduti della Resistenza di Piazzale Loreto (1960).

Non mancano nella sua produzione artistica opere a tema funerario, campo nel quale si è consacrata la sua fama di scultore, grazie anche alla prestigiosa committenza imprenditoriale milanese. Castiglioni, per poter lavorare a stretto contatto con la Fonderia Artistica Battaglia ed il Cimitero Monumentale di Milano, aprì - oltre allo studio di Corso di Porta Nuova - uno studio in prossimità del camposanto milanese, in Piazza Coriolano. Inoltre l’artista soggiornò per molti anni a Lierna (Lecco) dove ebbe sia la residenza e sia lo studio, affacciato sul lago: il comune di Lierna attualmente ospita la Gipsoteca Giannino Castiglioni.

Tra le sue innumerevoli opere custodite nel Cimitero Monumentale si ricordano: i bassorilievi in bronzo per la tomba di Alessandro Manzoni (1958), il suggestivo paesaggio montano per la tomba di Ettore Levis (1913), l’edicola Bernocchi (1931-1936) con le scene della Via Crucis, la Pietà dell’edicola Falck (1939- 1942) e l’imponente Ultima Cena dell’edicola Campari (1936-1939), tappa obbligatoria per un visitatore del Monumentale.

Oltre alle opere pubbliche, la produzione di Castiglioni è ricca di sculture di carattere più intimista, come i ritratti infantili (un esempio significativo è il monumento funebre all’amata figlia Piera, datato 1912), oppure opere in miniatura come le medaglie realizzate nell’arco di oltre tre decenni per lo stabilimento Johnson, interpretazione del “memento” ovvero della memoria, con targhe commemorative e ritratti di personaggi famosi.

Da tutto ciò traspare una figura complessa e multiforme che, nel corso della sua vita, ha spaziato dalla scultura all’architettura. Attualmente, all’interno della storiografia artistica, rimane ancora un autore defilato, pur avendo avuto le più prestigiose commissioni pubbliche e private soprattutto a partire dagli anni Trenta e che, per tutta la sua carriera, ha coltivato un rapporto davvero speciale e profondo con la sua città natale, Milano.

 

M.A.

Itinerario

Mappa Percorso Lungo
  • 1

     

    Edicola Goldfinger - Riparto Israeliti, campo 6, sp. 23

    architetto: Luigi Perrone, scultore: Giannino Castiglioni, anno 1926-192

  • 2

    Monumento Levis - Riparto Israeliti, campo 3, sp. 8-9

    scultore: Giannino Castiglioni, anno 1913

  • 3

    Monumento Lazzaroni - Rialzato B levante, sp. 34A-34B

    scultore: Giannino Castiglioni, anno 1918

  • 4

    Monumento Rossi - Riparto XII, sp. 365-366

    scultore: Giannino Castiglioni, anno 1956

  • 5

    Monumento Piera Castiglioni - Riparto XII, sp.236

    scultore: Giannino Castiglioni, anno 1912

  • 6

    Edicola Bernocchi - Necropoli 1A

    architetto: Alessandro Minali, scultore: Giannino Castiglioni, anno 1936

  • 7

    Edicola Orsi Raschi - Riparto III. sp. 151-152

    architetto: Ariodante Bazzaro, scultore: Giannino Castiglioni, anno 1922

  • 8

    Edicola Falck - Riparti I, II, III e IV

    architetto: Mino Fiocchi, scultori: Giannino Castiglioni e Arrigo Minerbi, anni 1939-1942 e 1955

  • 9

    Edicola Campari - Rialzato AB ponente, sp. M

    scultore: Giannino Castiglioni, anno 1935

  • 10

    Monumento Fontana Roux - Riparto Acattolico sp. 7, campo 2

    scultore: Giannino Castiglioni, anno 1925

  • 11

    Monumento Sommaruga Faini - Galleria BG ponente superiore, arcata 60

    scultore: Giannino Castiglioni, anno 1935

Mappa Percorso Breve
  • 3

     

    Monumento Lazzaroni - Rialzato B levante, sp. 34A-34B

    scultore: Giannino Castiglioni, anno 1918

  • 4

     

    Monumento Rossi - Riparto XII, sp. 365-366

    scultore: Giannino Castiglioni, anno 1956

  • 6

    Edicola Antonio Bernocchi - Necropoli 1A

    architetto: Alessandro Minali, scultore: Giannino Castiglioni, anno 1936

  • 8

    Edicola Falck - Riparti I, II, III e IV

    architetto: Mino Fiocchi, scultori: Giannino Castiglioni e Arrigo Minerbi, anni 1939-1942 e 1955

  • 9

    Edicola Campari - Rialzato AB ponente, sp. M

    scultore: Giannino Castiglioni, anno 1935

Media Gallery

1. Edicola Goldfinger
1. Edicola Goldfinger
1. Edicola Goldfinger (particolare)
1. Edicola Goldfinger (particolare)
2. Monumento Levis
2. Monumento Levis
3. Monumento Lazzaroni
3. Monumento Lazzaroni
3. Monumento Lazzaroni (particolare)
3. Monumento Lazzaroni (particolare)
3. Monumento Lazzaroni (particolare)
3. Monumento Lazzaroni (particolare)
4. Monumento Rossi
4. Monumento Rossi
4. Monumento Rossi (particolare)
4. Monumento Rossi (particolare)
5. Monumento Piera Castiglioni
5. Monumento Piera Castiglioni
5. Monumento Piera Castiglioni (particolare)
5. Monumento Piera Castiglioni (particolare)
6. Edicola Antonio Bernocchi
6. Edicola Antonio Bernocchi
6. Edicola Antonio bernocchi (particolare)
6. Edicola Antonio bernocchi (particolare)
7. Edicola Orsi Raschi
7. Edicola Orsi Raschi
7. Edicola Orsi Raschi (particolare)
7. Edicola Orsi Raschi (particolare)
8. Edicola Falck
8. Edicola Falck
8. Edicola Falck (particolare)
8. Edicola Falck (particolare)
9. Edicola Campari
9. Edicola Campari
10. Monumento Fontana Roux
10. Monumento Fontana Roux
10. Monumento Fontana Roux (particolare)
10. Monumento Fontana Roux (particolare)
10. Monumento Fontana Roux (particolare)
10. Monumento Fontana Roux (particolare)
11. Monumento Sommaruga Faini
11. Monumento Sommaruga Faini
11. Monumento Sommaruga Faini (particolare)
11. Monumento Sommaruga Faini (particolare)